05/11/2021
conclusa con risposta

È vero che il Covid ha fatto aumentare gli sbarchi di migranti?

  • Covid-19
  • Hate speech
  • Migranti
Emilia

La nostra risposta

Ciao Emilia,

Nel 2020, con l'arrivo della pandemia, c'è stato un lieve aumento negli arrivi di migranti in Italia, mentre a livello europeo si è registrato un calo pari al 13% rispetto all'anno precedente. L'agenzia europea di guardia di frontiera e costiera Frontex aveva predetto che nel 2020 gli arrivi sarebbero aumentati, e se questo non è successo è per via dei numerosi lockdown, restrizioni anti-covid e controlli più rigidi lungo i confini.

Nel 2021, gli arrivi sono nuovamente aumentati (qui puoi vederne l'andamento), anche se trovandoci a metà maggio è ancora difficile tirare le somme sull'anno 2021. Il ministro Lamorgese, nel suo intervento che puoi trovare qui (al minuto 47) ha affermato che a causare questo aumento sono stati gli effetti deleteri del covid su paesi già fragili politicamente ed economicamente. Laddove già esistono conflitti ed importanti disuguaglianze, il covid può esasperare la situazione, facendo aumentare i flussi migratori. In molti paesi, potrebbe causare l'insorgere di vere e proprie carestie: secondo la Fao, per via della pandemia, 132 milioni di persone potrebbero arrivare a soffrire la fame, aggiungendosi ai quasi 690 milioni che già ne soffrivano prima.

Per approfondire la questione degli effetti della prima fase della pandemia sui flussi migratori, puoi leggere il nostro articolo:

Il calo delle richieste d'asilo durante la pandemia

Per saperne di più sugli effetti della pandemia sull'emergenza alimentare:

I rischi per la sicurezza alimentare e gli effetti della pandemia

Puoi leggere anche questo nostro articolo sull'iniziativa Covax, a cui l'Italia partecipa e il cui scopo è proprio quello di aiutare i paesi più fragili ad affrontare la pandemia:

Che cosa sono il Covax e l'Act-Accelerator