05/26/2021
conclusa con risposta

È molto diffusa la pratica del matrimonio di comodo per regolarizzare i migranti?

  • Cittadinanza
  • Hate speech
  • Migranti
Paolo

La nostra risposta

Ciao Paolo,

Trattandosi di un'attività illecita, è difficile fare stime sulla sua frequenza. Comunque l'acquisizione di cittadinanza "per matrimonio", che è una pratica riconosciuta dallo stato italiano, non è molto frequente se paragonata con modalità come l'acquisizione di cittadinanza per elezione (per chi è nato e sempre vissuto in Italia) e quella per residenza (per chi ha vissuto in Italia per almeno 10 anni, continuativamente). Secondo dati Istat, la cittadinanza è acquisita per matrimonio solo nel 13,4% dei casi, mentre quella per residenza nel 41,6%.

Se ti interessa approfondire come gli stranieri residenti in Italia acquisiscono la cittadinanza, puoi leggere il nostro articolo:

Le acquisizioni di cittadinanza degli stranieri residenti in Italia