07/21/2022
conclusa con risposta

E' vero che la criminalità minorile è particolarmente diffusa tra i figli degli immigrati?

  • Hate speech
  • Migranti
Andrea D.

La nostra risposta

Ciao Andrea,

È vero che la criminalità tra i minori stranieri ha un'incidenza relativamente elevata (il 43% dei detenuti negli istituti penali minorili sono di nazionalità straniera) se consideriamo che gli stranieri costituiscono il 10% della popolazione minorenne in Italia. Questo dato però va contestualizzato.

In primo luogo, è elevata la quota di stranieri detenuti preventivamente, ovvero prima ancora di essere stati condannati (circa il 30%, 10 punti percentuali in più rispetto agli italiani). C'è poi il fatto che i minori stranieri risultano particolarmente esposti a povertà ed esclusione sociale (spesso alla base dei comportamenti criminali) e che molte manifestazioni tipiche dell'adolescenza, come la frustrazione, la rabbia e l'impulsività, sono amplificate anche dalla difficoltosa integrazione. Per questo sarebbe giusto promuovere politiche maggiormente orientate verso l'inclusione.

Se ti interessa, abbiamo parlato di tutte queste problematiche in un recente approfondimento:

La criminalità tra i giovani stranieri